IT - Sicurezza

ATTENZIONE: Prima di estrarre il sistema REVO dall'imballo e iniziare l'installazione, leggere attentamente le istruzioni riportate di seguito e controllare che vengano sempre rispettate da tutti gli operatori.

Le sonde RSP2, RSP2 V2 SFP1 e RSP3-x devono essere utilizzate esclusivamente con la testa REVO di Renishaw.

Prima di attivare una macchina che include il sistema REVO, gli operatori devono essere addestrati all'uso del sistema e dei prodotti accessori nel contesto in cui essi vengono utilizzati.

Alcuni componenti del sistema REVO e di prodotti associati includono magneti. Non avvicinare prodotti che possano essere influenzati da campi magnetici come ad esempio, sistemi di immagazzinamento dati, orologi, pacemaker e così via.

Emissioni laser di classe 3 di RSP2 e SFP1

Di seguito vengono riportati riferimenti a funzioni che nelle figure successive sono indicate con i simboli † e ‡. Leggere con estrema attenzione tutte le istruzioni di sicurezza. Si consiglia di acquisire familiarità con tutti i componenti del sistema REVO.

Figura delle misure di sicurezza per classe 3R di RSP2 e SFP1

Queste versioni di RSP2 e SFP1 sono classificate come prodotti laser di classe 3R, in base alla normativa EN 60825-1:2007. Tale classificazione si base sulla potenza del laser che potrebbe essere emessa nell'improbabile caso di rottura del portastilo, come richiesto dal criterio del "singolo errore" delle EN60825-1. In assenza di tale errore, la potenza del laser è trascurabile.

 RSP2 and SFP1 Safety label information    

 Legenda 
 †  Contatti di esclusione ‡  Apertura laser e finestra ottica

 

ATTENZIONE: Non rimuovere le etichette di sicurezza presenti sul corpo delle sonde RSP2 e SFP1.

Emissione laser:

  • Uscita massima: < 5 mW
  • Durata dell'impulso: onda continua
  • Lunghezza d'onda: 670 nm
  • Divergenza del fascio: 2 mrad

Il corpo delle unità RSP2 e SFP1 contiene una sorgente laser di Classe 3B. Se il prodotto, o una sua parte, risulta rotto o gravemente danneggiato, evitare di utilizzarlo. In tali casi, scollegare IMMEDIATAMENTE l'alimentazione, rimuovere l'unità e non tentare di riutilizzarne i componenti. Per assistenza, contattare il fornitore.

Durante le normali condizioni di utilizzo, il raggio laser rimane completamente racchiuso all'interno del corpo della sonda e del portastilo e risulta inaccessibile all'utente. La rimozione del portastilo provoca l'apertura di due serie di contatti di esclusione (indicati con †) che spengono il laser per impedire esposizioni al raggio.

Ispezionare i contatti di esclusione a intervalli regolari, per accertarsi che siano puliti e non coperti da contaminanti portati dall'aria, come polvere, detriti o scorie. In circostanze eccezionali, tali elementi contaminanti potrebbero causare un corto circuito dei pin, aumentando il rischio di alimentare il laser anche in assenza dello stilo. Non inserire mai fra i contatti oggetti fatti con materiali conduttori. Per le operazioni di pulizia attenersi alle istruzioni contenute nella sezione dedicata alla manutenzione.

Prima dell'ispezione, rimuovere dalla testa il corpo della sonda RSP2 o SFP1. Non guardare direttamente il foro di uscita del laser, indicato con il simbolo ‡, se il corpo della sonda RSP2 o SFP1 è ancora collegato alla testa.

Nell'improbabile caso che lo stelo del portastilo si rompa senza interrompere la connessione fra sonda e portastilo, esiste un minimo rischio di esposizione alla luce di un laser di Classe 3R che può fuoriuscire da un'apertura sullo stelo. Non osservare direttamente il fascio, per evitare lesioni permanenti alla vista. In caso di rottura, evitare di osservare direttamente la luce laser diretta o riflessa e di premere il pulsante per l'arresto di emergenza, posto sull'unità di controllo manuale per impedire movimenti imprevisti. A questo punto, rimuovere manualmente sonda e portastilo dalla testa REVO. Al termine di questa operazione, spostare manualmente la macchina per allontanarla dal pezzo e risolvere il problema. Il portastilo danneggiato non può essere riparato e in nessun caso si deve tentare di riutilizzarlo. Per assistenza, contattare il fornitore.

Emissioni laser di classe 1 di RSP2 V2

Di seguito vengono riportati riferimenti a funzioni che nelle figure successive sono indicate con il simbolo ‡. Leggere con estrema attenzione tutte le istruzioni di sicurezza. Si consiglia di acquisire familiarità con tutti i componenti del sistema REVO.

Figura delle misure di sicurezza per classe 1 di RSP2 V2

Questa versione di RSP2 è stata classificata come prodotto laser di classe 1, in base alla normativa EN60825-1:2007.

RSP2 front and bottom view 

Legenda
‡  Finestra ottica

Il corpo dell'unità RSP2 V2 contiene sorgenti laser di Classe 1. Se il prodotto, o una sua parte, risulta rotto o gravemente danneggiato, evitare di utilizzarlo.  In tali casi, scollegare IMMEDIATAMENTE l'alimentazione, rimuovere l'unità e non tentare di riutilizzarne i componenti.  Per assistenza, contattare il fornitore.

Prima dell'ispezione, rimuovere il corpo della sonda RSP2 V2 dalla testa.

Se il portastilo viene rimosso manualmente o a causa di un oltrecorsa eccessivo, il fascio sarà accessibile tramite l'apertura indicata con ‡ nell'illustrazione.  In circostanze normali, per evitare possibili rischi dovuti a distrazione, il laser viene spento automaticamente quando si rimuove il portastilo.

ATTENZIONE: Il portastilo deve essere riposizionato nel più breve tempo possibile.

Emissioni dei LED dell'unità RSP3-x

Il corpo dell'unità RSP3-x contiene una sorgente laser di Classe 3B. Se il prodotto, o una sua parte, risulta rotto o gravemente danneggiato, evitare di utilizzarlo. In tali casi, scollegare IMMEDIATAMENTE l'alimentazione, rimuovere l'unità e non tentare di riutilizzarne i componenti. Per assistenza, contattare il fornitore.

RCP TC-2

Il metodo corretto per rimuovere l'alimentazione consiste nello scollegare il cavo oppure spegnere il sistema.

Filtri dell'aria

La pressione dell'aria in ingresso nei filtri non deve superare gli 8,5 bar. Osservare tutte le normali precauzioni relative all'utilizzo di aria compressa.

Funzionamento e manutenzione

Il prodotto va utilizzato esclusivamente con il controllo UCC2-2 di Renishaw.

Prima di effettuare qualsiasi intervento di manutenzione, disconnettersi dalla rete di alimentazione.

Eseguire solo le procedure di manutenzione descritte nella sezione "Manutenzione".

Fare attenzione che le finestre dell'apertura laser, indicate con ‡, posizionate su RSP2, RSP2 V2, SFP1 e sui relativi portastilo, non subiscano danni. Le finestre sono di vetro e in caso di rottura potrebbero provocare lesioni alle persone.

ATTENZIONE: L'uso di comandi e regolazioni o l'esecuzione di procedure di natura diversa da quelle qui specificate potrebbero provocare un'esposizione a radiazioni nocive.

Avvertenze

Fare attenzione ai movimenti improvvisi. Si raccomanda all'utente di tenersi al di fuori dello spazio operativo della testa e dello stilo. È responsabilità del fornitore della macchina assicurarsi che l'utente sia a conoscenza dell'intero spazio operativo del sistema.

Si raccomanda di indossare occhiali di protezione in applicazioni che comportano l'utilizzo di macchine utensili e macchine CMM.

Il fornitore della macchina ha la responsabilità di avvertire l'utente dei pericoli inerenti al funzionamento della stessa, compresi quelli riportati nella documentazione prodotta da Renishaw, e di fornire dispositivi di protezione e interruttori di esclusione adeguati.

Consultare le istruzioni d'uso fornite dal fornitore della macchina.

I componenti del sistema (esclusi RCP TC-2, RCP2 e FCR25) non contengono parti riparabili dall'utente. Non tentare di smontare i componenti del prodotto. In caso di problemi, contattare il fornitore e richiedere assistenza.

È possibile che in certe situazioni venga erroneamente prodotto un segnale che indica che la sonda è in posizione. Non fare affidamento sui segnali di stato sonda per arrestare il movimento della macchina.

L'attivazione del segnale di fine corsa della sonda impedisce l'arretramento della macchina in caso di collisione.

Nel caso in cui si verifichi una collisione, i giunti sono stati progettati in modo da rilasciare la sonda e/o il portastilo.

Questo dispositivo non è adatto all'uso in ambienti in cui esiste il rischio di esplosioni.

Esiste il rischio di rimanere impigliati fra i componenti. Non trattenere la sonda o la testa durante gli spostamenti.

Per essere in condizioni di sicurezza continuativa è indispensabile che tutti i fusibili siano sostituiti con un componente del tipo corretto e di uguale valore nominale.

Le teste devono essere trasportate solo utilizzando l'apposito imballaggio fornito da Renishaw.

I cavi devono essere conformi alle specifiche Renishaw. L'utilizzo di cavi non adeguati potrebbe danneggiare il dispositivo.